Cena di presentazione ed abbinamento dei cavalieri ai Rioni di Olmo

Cena di presentazione ed abbinamento dei cavalieri ai Rioni di Olmo

La Giostra dei Rioni di Olmo entra nel vivo con il primo appuntamento pre – giostra ovvero la cena di presentazione degli otto cavalieri che quest’anno daranno vita al torneo in rappresentanza dei quattro rioni di Olmo: La Ripa – San Zeno, Olmo Alto, Olmo Basso o Centro e San’Anastasio – Madonna di Mezzastrada.

locandina

La conviviale, che si svolgerà sabato 25 p.v. presso il Circolo Trocadero di Olmo, viene a 21 giorni dalla disputa della tenzone cavalleresca (che si correrà sabato 16 luglio preceduta dal corteo storico in programma sabato 9 luglio) e vedrà la partecipazione di molti rionali che, al termine della serata, potranno festeggiare le coppie di cavalieri che difenderanno i rispettivi rioni.
La cena infatti, oltre alla presentazione dei cavalieri, vedrà l’estrazione, da parte dei quattro paggetti, delle palline disegnate con i colori dei rioni che daranno poi la possibilità alla rispettive capitane (è questa una delle caratteristiche della manifestazione che vede tale ruolo ricoperto da donne) di scegliere i propri cavalieri ai quali saranno poi consegnate le casacche da giostra in una sorta di investitura con la pronuncia della “promessa di correre giostra per il rione di……”
Il programma della serata prevede inoltre la proiezione del video happy giostraderirioni e del video promozionale sulla manifestazione e saranno inoltre a disposizione le scatole dei biscotti del cuore del Telethon nell’ambito della collaborazione intrapresa dall’A.S.D. Giostra dei Rioni con il Coordinamento Provinciale Telethon.

Schermata 2016-06-16 alle 15.13.55

Al tavolo della autorità saranno infine sistemati quattro maxi pannelli con la riproduzione dei stemmi vincitori del relativo concorso iniziativa che ha visto presentati 24 bozzetti con una votazione popolare che si è chiusa con ben 861 voti espressi e che ha visto vincitori i bozzetti presentati da Martina Municchi, Rossella Magrini e Niccolò Parnetti,